Lab. home      Lab. Elettrotecnica      Lab. Sistemi elettrici      Lab. T.D.P.

Modulo  A   Norme pratiche per il laboratorio di elettrotecnica

<==    <=    U  n  i  t  Ó    2    =>    ==>

Calcoli preliminari di massima


     L'esecuzione della misura prevede la scelta delle apparecchiature e degli strumenti appropriati. Pertanto preso nota delle caratteristiche degli utilizzatori in esame, oggetto della misura, si considerano:

1. Il generatore di energia

2. La tensione di alimentazione

3. La corrente nel circuito

4. Le apparecchiature di regolazione e controllo

5. Le apparecchiature di manovra

6. Gli strumenti di misura

 

Premessa alla prima verifica

     Per la prima esercitazione, per ulteriore sicurezza, Ŕ preferibile scegliere una tensione di alimentazione di valore modesto Ug = 125 V C.C. Per acquisire dimestichezza con gli strumenti analogici,di laboratorio, Ŕ preferibile scegliere valori di tensione, corrente e strumenti tali da consentire una facile lettura. Pertanto la scelta deve essere orientata in modo da ottenere una costante strumentale K = 1, la quale permette la "lettura diretta" sul quadrante degli strumenti.

 

Calcoli di massima

     Per semplicitÓ di esposizione vengono svolti i calcoli di massima per la verifica del   1░ Principio di Kirchoff. (vedi schema di principio e topografico nell'  UnitÓ 1.

     Analizzando i vari punti di cui sopra, si scelgono:

1. Banco prova con generatore a c.c.;

2. Tensione:

3. Corrente:

IA = corrente misurata dall'ampermetro A (corrente totale del circuito);

IA1 = corrente misurata dall'ampermetro A 1;

IA2 = corrente misurata dall'ampermetro A 2

==>     Ia = Ua/Req = UCL/Req;      ==>      Req = R1*R2/(R1+R2);

Premesso che i resistori a filo avvolto, del tipo preso in esame oggetto della misura, hanno una tolleranza circa +10% ==>  R 1 = circa 55 ohm ed R 2 = circa 110 ohm (Vedi UnitÓ 1), pertanto

Req = R1*R2/(R1+R2)  = 55*110/(55*110) = circa 36,7 ohm

e Ia = Ua/Req = 90/36,7 = circa 2,45A

4. Per la regolazione come "potenziometro" si usa il VARIAC integrato nel banco prova. - N.B. il Variac Ŕ     un'apparecchiatura che funziona in corrente alternata, quindi esso agisce sul circuito in a.c. che alimenta il     gruppo di trasformazione e conversione in corrente continua del banco prova, pertanto Ŕ regolando la     tensione in corrente alternata che risulta regolata la tensione in corrente continua -.

5. Come organo di manovra Ŕ sufficiente il sezionatore, a valle delle protezioni, sul banco prova. Inoltre si     pu˛ inserire, in serie agli ampermetri, un sezionatore a leva tipo da banco di laboratorio.

6. In base a quanto sopra si scelgono:

N.B. Ulteriori dati e caratteristiche degli strumenti sono da rilevare, come meglio precisato  nell'UnitÓ 9.

 Lab. home      Lab. Elettrotecnica      Lab. Sistemi elettrici      Lab. T.D.P.

up